27 aprile 2007

Buone notizie



Diciamocelo oggi ad ascoltare i telegiornali viene la depressione.
Non che gli altri giorni siano più allegri, ma insomma oggi…. È proprio una giornata di merda!
Andiamo nell’ordine:
infilzata con un ombrello nella metro ragazza di 23 anni muore a Roma
giallo a Parma, ragazza trovata morta, forse uccisa;
a Bergamo muore schiacciato da una ruspa sotto gli occhi del figlio;
morto a Mosca il violoncellista e compositore Rostropovich;
negli scontri a Tallin per la rimozione di un monumento all’armata rossa morto una persona e 56 feriti;
due cinesi uccisi per strada a Milano in piena zona Via Paolo Sarpi;
a Gioia Tauro, devastata la sede di una cooperativa che coltiva terreni confiscati alle cosche della 'ndrangheta;
abbattuto un elicottero russo in Cecenia: 18 morti;
processo Sme: prosciolto Berlusconi, i giudici ritengono che non abbia commesso il fatto;
per non contare tutta l’attenzione mediatica per il processo alla Franzoni, con tutta la lunga fila di vojeur che si accalcano dentro fuori e intorno al palazzo di giustizia….. ma dai!!!!!
Mentre pure il divin Diego se la passa male là in Argentina, qui il figlio Jr e la madre lo denunciano per aver detto che lui non ha figli maschi.
E le buone notizie?
Tranquilli, tranquilli.. ci sono le buone notizie, e che si nascondono, o meglio, pardon, vengono nascoste, fanno poco audience…. Bisogna andare a cercarle, dove invece vengono esposte per bene, ma si sa chi cerca trova!
Ecco una piccola sfilza di Buone notizie (mi fa sentire tanto la Gabbanelli dirlo….):
- L'Assemblea legislativa locale di Città del Messico, la capitale del secondo più grande Paese cattolico, ha approvato il progetto di legge per la depenalizzazione dell'aborto entro le prime 12 settimane di gestazione. Contro il provvedimento, approvato con 46 voti a favore, 19 contrari ed una astensione, si era mobilitato anche il Vaticano. In festa le attiviste pro-aborto.
- Grazie al programma "Yo si puedo", voluto da presidente Evo Morales, nel municipio di Tolata non ci sono più analfabeti. I 710 benificiari di questo programma sono tutti quei cittadini che nella loro vita non hanno avuto la possibilità di accedere alla scuola. Contadini, muratori, pastori, soprattutto donne hanno così potuto uscire dall'analfabetismo che, in un paese molto povero come la Bolivia, poteva anche significare sfruttamento.
- Il prossimo maggio, in Colombia, entrerà in vigore il Testo unico della Legge sull’infanzia e l’adolescenza, che prevede pene molto severe per i pedofili. A tirare un sospiro di sollievo sarà, prima fra tutte, Cartagena de Indias, cittadini colombiana sulle rive dell'oceano Atlantico, meta prediletta per il viaggiatore in cerca di trasgressione: cocaina e sesso facili sono attrattive insuperabili, ma a questo si somma il coinvolgimento di oltre duemila bambini nel giro della prostituzione minorile. Un affare di milioni di pesos, che è arrivato a sfruttare maschi e femmine anche di 5-6 anni, e che è gestito da una rete criminale ben organizzata facente capo all’Autodifesa unita della Colombia (Auc), gruppo paramilitare guidato da Salvatore Mancuso, signore indiscusso del narcotraffico internazionale e ora agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.
- Lo stesso tribunale che giudicò nel 1985 gli ex comandanti della giunta militare argentina, Jorge Rafael Videla e Emilio Eduardo Massera, condannandoli all'ergastolo, ha annullato l'indulto concesso nel 1990 da Menem. Finalmente, i responsabili della sparizione di oltre 30 mila persone per effetto del Plan Condor, la “cooperazione” a delinquere fra le dittature del Cono Sud messa in atto negli anni settanta e ottanta. Videla e Massera saranno costretti a passare il resto della loro vita dietro le sbarre.
Se vi sembra poco……….

P.s. diamo un benvenuto a Fiore, che è sbocciata la scorsa notte.
Con gli auguri che tu possa crescere e conoscere la bellezza e il colore dell'Amore

5 commenti:

Anonimo ha detto...

poi in questi giorni ..una depressione totale
rob.

Effimeramente ha detto...

E' morto Rostopovich??? NO!!
Non lo sapevo. Cavoli, questo si che è triste.

Maurone ha detto...

X Rob: io sono appena tornato dallo stadio.... altro chè depressione.

X Effimeramente: un grosso vuoto, già

nina ha detto...

il p.s. è la cosa più bella

nina

Maurone ha detto...

X Nina: è davvero una buona notizia!