19 febbraio 2009

Sin Palabra (senza parole)






Per Silvio Berlusconi questi due impettiti militari sopraraffigurati potrebbero essere due cari burloni.
Invece sono Emilio Massera e Jorge Rafael Videla.
Ovvero i due maggiori responsabili del colpo di stato che nel 1976 portò al potere in Argentina una sanguinosa giunta militare.
Tra il 1976 e 1983 ci furono ben 30.000 civili argentini (giovani ragazzi minorenni, studenti, professori, intellettuali, operai, sindacalisti, operatori umanitari e religiosi terzomondisti, ecc...) che furono fatti sparire in modo violento.
Secondo alcune fonti (spesso testimonianze di militari coinvolti nell'operazione), molti desaparecidos furono sedati e lanciati nel Rio de la Plata (oggi questi omicidi sono chiamati vuelos de la muerte, voli della morte). Altri furono detenuti in campi di concentramento; un campo molto celebre fu la scuola di addestramento della Marina Militare ESMA, a Buenos Aires. Altri ancora venivano imbarcati su degli aerei militari e in seguito gettati nell'Atlantico col ventre squarciato da una coltellata affinché i loro corpi non tornassero poi a galla. Altro episodio tristemente famoso quello che ha avuto il suo culmine nel settembre 1976, chiamato Notte delle matite spezzate, durante il quale studenti liceali, 16-17enni, che avevano dimostrato nelle strade in protesta per l'abolizione del Tesserino Studentesco che consentiva sconti sui libri di testo e sui trasporti, furono sequestrati, sottoposti ad indicibili torture e, per la maggior parte, uccisi.
Molte donne arrestate dai militari partorirono mentre erano detenute; molte di esse furono uccise, e i loro figli furono illegalmente affidati in adozione a famiglie di militari o poliziotti.
Per saperne di più vi segnalo il sito:
www.abuelas.org.ar (associazione "Nonne di Plaza de Mayo": un’organizzazione per i diritti umani argentina che ha la finalità di localizzare e restituire alle famiglie legittime tutti i bambini sequestrati e desaparecidos)

11 commenti:

OrLaNd ha detto...

Nice blog...
i enjoy it very much :)

Pls visit my blog at:
www.dalvindoorlando.blogspot.com
thank you so much

Best regard,
OrLaNd
@@@ INDONESIA @@@

and ha detto...

ormai siamo al delirio organizzato.

Effimera_mente ha detto...

ma no, dai, è stato solo frainteso! sono gli altri che non capiscono niente, che ci vuoi fare lui è troppo superiore a chiunque perchè un altro essere umano possa dire di aver davvero capito quello che lui dice, pardon, vaticina

Maurone ha detto...

x orland: nice to meet you!

x and: eh! Da mo'...

x Effimera_mente: in effetti la sua corte si guarda bene dal capire male...

and ha detto...

grazie della segnalazione su culicchia. non lo sapevo e sinceramente mi rattrista. si è imborghesito in maniera brutta allora. allora, quelle cose che ho trovato nel suo nuovo libro, che pensavo fossero solo una radiografia della cattiveria in città, rispecchiano anche alcune sue posizioni. non me l'aspettavo davvero.
grazie maurone.
a questo punto si sta scivolando sempre più in basso.

Alligatore ha detto...

Sottoscrivo, ovviamente.
E per And: forse il Culicchia si è imborghesito per immedesimarsi totalmente con il suo libro. Sarebbe ora che tornasse fuori ...

l'incarcerato ha detto...

Grazie Maurone per il consiglio, appena finirò di leggere altri libri, cercherò di procurarmelo.
E'la prima volta che mi sono dovuto occupare delle battute di Berlusconi, questa volta ha superato il limite...

Un saluto!

Uhurunausalama ha detto...

Veramente non ho avuto parole per commentare l'ennesima figuraccia di berlusconi che poi,ovviamente,ha ritrattato tutto...ASSURDO!
Come fa a mancare di sensibilità in questo modo?!?Inizio davvero ad esserne sempre più certa:ma oltre alla sua di storia,conosce anche la vera storia????

Anonimo ha detto...

che orrore.. e intanto il Berlusca è stato assolto"
rob.

stellavale ha detto...

Mai, mai dimenticare.

Maurone ha detto...

x and: ben inteso ognuno deve avere i suoi motivi per giudicare i suoi autori preferiti...

x and: a me tuttosommato mi pare sempre lo stesso, magari segue quella che è la moda, e già lo faceva una volta.

x l'incarcerato: anche per me! Ma stavolta non ce l'ho fatta a stare zitto...

x Uhurunausalma: con il suo retroterra che verità dalla storia pensi che persegua?

x Rob: ma che assolto!
Si fa le leggi per sfuggire dalla giustizia!

x Stellavale: e sennò che ci stiamo a fare quaggiù?