15 maggio 2007

Organi
Capitolo secondo: in cui una storia d’amore può essere presentata in un preludio a ritmo techno ed evoluta in sette illuminanti scambi di opinioni.

Oscar e Sabrina si erano conosciuti in una discoteca di Milano, non lontano dal centro cittadino, in un sabato sera di quattro anni prima; si erano dapprima adocchiati in pista, accompagnati da un ritmo forsennato di musica acida e tecnologica, che un seminascosto D.J. stava stabilendo dalla sua consolle, ricavata in una nicchia tra le luci stroboscopiche e le casse a troppi Watt.
Se c’era una bella ragazza che gli puntava addosso lo sguardo, Oscar Santi sapeva benissimo cosa fare, così avvicinatola al bar passò all’azione:
- Ecco… adesso una bella birra è la cosa migliore contro sta calura da carnaio.
Sabrina sorrise.
- Eh… in effetti non si respira affatto! – e dicendo ciò, Sabrina, scoprì un forte accento toscano.
- Vieni spesso qui? – le chiese lui.
- Quando posso permettermelo.
- Ma vivi a Milano?
- No, io sono di Pistoia, son venuta a trovare un’amica che mi ospita, un mesetto, tanto per staccare dalle solite compagnie.
- Aaah! Conosco Pistoia…... ci son stato per lavoro un paio d’anni fa.
- ‘O che lavoro fai?
- Lavoro per la Bellini antifurti, conosci….?
- Uhmmm… nooo! Io faccio la commessa in un negozio Prada nel centro di Pistoia e sto terminando gli studi in Economia e Commercio.
- Interessante!
- Beh, io comunque mi chiamo Sabrina.
- Piacere… Oscar.

Le chiacchiere continuarono tra il serio e il faceto. Così, finita la rispettiva indagine anagrafica e demoscopica su gusti e abitudini, si passò allo scambio di numero di telefono.
- Ma dai… abbiamo lo stesso gestore di telefonia? Ma allora possiamo fare l’opzione tariffaria agevolata come numeri preferiti, ci parliamo di più e paghiamo di meno. – scherzava Oscar
- Eh ma quanto corri… e poi parli come una pubblicità. Ma quanta televisione guardi? – rispondeva Sabrina, con una punta di sarcasmo.

Un ragionevole idillio alla cornetta con proposta.
- Ho una casetta a Rosazza, sopra Biella, la chiamo la “tana del lupo”. Dai ci facciamo un fine settimana coi fiocchi, ti vengo a prendere in auto a Milano.
- Uhmm… nella tana del lupo, così, da subito? Beh fammi pensare… vabbene pensato! Cappuccetto rosso accetta! Ma per favore non travestirti da nonna!

Un fine settimana nella casetta di montagna di Oscar, o meglio della sua famiglia, sulle Alpi, il primo bacio, una notte di movimentata passione.
- Oscar dimmi che non è una toccata e fuga! Dimmi che non ti volatilizzerai nel nulla.
- Se mi prometti di mantenere sempre queste labbra così morbide, penso proprio che mi avrai tra i piedi per “mooolto” tempo!!!

E poi altri appuntamenti infilati tra un week-end e l’altro.
- Senti, Sabri, questo fine settimana sono a Genova per lavoro, ma il prossimo ti va di venire al mare? C’è un mio amico che ha una casa alle “Cinque terre”, fa una festa, ci sarà un sacco di gente.
- Ok, amoruccio! Conto già le ore che ci separano! Ma fatti sentire di più, se no che l’abbiamo fatta a fare la tariffa telefonica per innamorati?

Un’estate in Corsica con gli amici di Oscar.
- Scusa… so che ne abbiamo già parlato, ma… mi pare che la fidanzata del tuo amico Maurizio… potrebbe anche darsi da fare un po’ di più a dare una mano nelle faccende domestiche, non sono la cameriera della compagnia. Stamattina le tazze del caffè le ho pulite di nuovo io per il terzo giorno consecutivo!
- Ma dai! Siamo in vacanza, stai più tranquilla! Goditi sto panorama selvaggio! Vabbè comunque ci parlo io dopo e ci chiariamo. Toh guarda lì.. è un maiale quello vicino alla strada, no?

L’anno dopo a New York.
- Fortuna che mio padre mi ha mandato quei sei mesi a Londra, per premio della maturità, se no col cavolo che ci capivo qualcosa in questa città. Ma guarda che casino! Se avevo il mio motorino e non questo catorcio affittato dalla Hertz eravamo già al Queen’s.
- Oscar sai mica come si dice in Inglese: Bischero levati dalle palle col quel taxi di merda!

Una crociera sul Mar Rosso per l’anniversario di fidanzamento.
- Come sarebbe a dire che hai dimenticato la macchina fotografica a casa? E adesso come la faccio morire d’invidia mia sorella quando torno a casa? Ma hai visto che cabina che abbiamo? È una suite! Dico, una suite!! Sembra l’appartamento di un architetto del centro città. Se la vede lei mi rimane secca!
- Per fortuna sono figlio unico, che se l’amore tra fratelli è questo preferisco non avere parenti!!!

Poi dopo tre anni così Sabrina lascia Pistoia, il suo lavoro e gli studi (non era poi così vero che era alla fine, anzi…) e va a Novara dove vive Oscar, iniziano a convivere ma già convinti a sposarsi entro poco. Tutto regolare.
Fino ad una sera sulla tangenziale Nord di Torino.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

scusa ma continuando.. Garritano,Santin e Danova che fanno?

rob.

Maurone ha detto...

X rob.:
- Salvatore Garritano ha giocato fino al 1996 all'Alcamo in serie D, ritirandosi a 41 anni. Recentemente è stato premiato alla carriera dal "Club Cosenza granata"
- Nello Santin: E’ stato allenatore della squadra dei ragazzi del Torino, poi della Civitavecchia, della Pistoiese e della Reggina. Atttualamente è consigiere dell'associazione "ex calciatori granata" e responsabile tecnico giovanile per il Mezzocorona, società di serie D in procinto di salire in c2
- Luigi Danova: Dopo il ritiro, intraprese la carriera di allenatore, quasi interamente svoltasi nel calcio di serie C e D. Tra le varie esperienze, anche la guida tecnica del Suzzara in C2. Attualmente è l’allenatore in seconda di Andrea Agostinelli alla Triestina.

Contento?? :-)

Anonimo ha detto...

sei un mostro.. sai tutto..

Anonimo ha detto...

Che aria si respira a Torino...

rob.

Maurone ha detto...

Non sono uno che sa tutto, anzi la maggior parte di quello che so mi è servito a poco nella vita. Spesso mi sono scontrato con la mia parte ignorante, ed per lei che a volte sento che avrei dovuto quagliare di più nella vita...
Comunque a Torino c'è la solita aria da città post-industriale che sa di piombo e deodorante spray in offerta....

Anonimo ha detto...

...e comunque torino non è niente male...leggendo le tue cose, vedo che sei molto interessato alle relazioni, fidanzamenti, matrimoni, piccole grandi cose ma molto intense.
-simpson ebbe una crisi al Mont Ventoux...al Tour de France.
sai cosa mi sta sul cazzo, l'atteggiamento supino, compiacente dei giornalisti Rai...non osano mai dire una parola in più, per non correre il rischio di non essere cacciati. ti spiego: in una recente analisi, due corridori della Csc (la squadra dove militava l'anno scorso Basso) vengono trovati con valori sballati ma il medico dice che sono cose normali, che non sono state riscontrate sostanze dopanti. Bulbarelli e Cassani applaudono questa cosa, dicendo che le squadre stanno facendo un bel valore. Il giorno dopo leggo su Repubblica che quell'esame è una mezza bufala, un modo con cui le squadre si parano il culo, perché non è attendibile per niente. possibile che il giornalista di Repubblica lo sapesse e Bulbarelli e Cassani no?
tutto qua.
and
www.wrong-.splinder.com

Maurone ha detto...

X and: sicuramente la mia parte affettiva ha da sempre un'importante ruolo nei discorsi che compio, come in ciò che scrivo, e lì che ho vissuto le emozioni più importanti.... felici e non.
Sul giornalismo ho un giudizio severo, Cassani è un ex ciclista che di sicuro ne ha viste di cotte e di crude, magari qualche sostanza l'ha presa anche lui (dico "magari"....) è ovvio che preferisca aggirare il problema, porlo in secondo, se non in terzo piano, punta sul lato tecnico dello sport, ogni tanto qualche notizia di costume perchè nel mondo del ciclismo sono tutti ragazzi che provengono dalla provincia e che per lo più usano i soldi guadagnati per avviare aziende alimentari - commerciali nei luoghi natii, sono piuttosto genuini, ma vendono l'anima (e la salute) al diavolo per la corsa ai soldi che possono tirare sù nella loro breve carriera (di solito una decina d'anni di professionismo in media...). Bulbarelli e Cassani sanno tutto ciò quindi glissano il possibile sul lato oscuro dello sport. è sabagliato? Sicuramente!!!
Ma se voglio certe verità è ovvio che non devo cercarla in certi ambienti, ma in altri....

stellavale ha detto...

Brutta aria a Torino.......

Anonimo ha detto...

avevi una moglie?

robibandito

Maurone ha detto...

X Stellavale: eh, lo penso anch'io spesso... ma è pur sempre la mia città

X rob: ho una moglie

marea ha detto...

E quindi???
La sera sulla tangenziale Nord???
Quando vai avanti??? :D
Mi piace quando inizi a scrivere..

Maurone ha detto...

x Amarea: ed infatti c'è già la terza parte!!!! Non te la perdere, anzi faccio uno scoop, sono già pronte la quarta e la quinta (epilogo) parte, mi sento come l'autrice di Harry Potter

Anonimo ha detto...

però , anche figli...
ed io che pensavo f
ossi single..

Maurone ha detto...

X and: niente figli, per ora