12 gennaio 2007

La memoria di te

Da quanto tempo sei con me
senza saperlo.
Da quante primavere mi sussurri la tua tenerezza
senza saperlo.
Da quante lune fai l’amore con me
senza saperlo.
Da quanti passi mi mostri gli scorci di questa città
senza saperlo.
E non sei concreta, non lo sei più per me.
Sei odore di bosco che non vuol lasciare il mio ricordo
sei curiosità che mi misura l’anima e non se ne va.
Mi ritrovi ogni tanto nei tuoi pensieri?
O io solo coltivo la memoria di te,
della nostra musica,
dei nostri corpi quieti dopo il sussulto della passione,
delle nostre parole regalate come perle sopra i tetti
di una città sbigottita e senza guida.
Io solo ricordo i nostri sapori giovani ed aspri?
O passeggiando per le vie del mercato del Balon
anche tu ti sorprendi a riviverci mano nella mano,
col nostro riso felice e sciocco,
e le labbra che sanno del primo bacio.
La tua vita ora è meglio.
La mia vita ora è meglio.
Non cercarci è ovvio.
Non c’è ragione per farlo.
Meglio scegliere di vivere il presente al massimo.
E apprezzare il nostro passato come una carezza del destino.
Cullare il nostro ricordo,
per amare meglio chi ci sta accanto.
Capire che abbiamo ciò che ci fa felice.
Potrei allora, finalmente, abbandonare l’idea del suicidio della nostra innocenza.
Non voglio più maschere.
Voglio il mio volto, il mio sguardo sicuro,
le mie parole sincere, la mia mano che protegge.
Ma se m’incroci, ti batte forte il cuore
diventa come il mio.
Facciamoli correre allora,
ritornerrano, e non ci faranno più male.

6 commenti:

Banda Bassotti ha detto...

è bellissima. mi piace molto lo scambiarsi tra presente e passato fino a sbilanciarsi nel futuro

Jean ha detto...

Ciao Maurone!
Io quelle fotografie a dire la verità non me le ricordo più, però so che anche a 2 anni sapevo di avere un padre, anche se non c'era...poi è tornato...
Passate bene le vacanze?
Le mie terminano domani...
un bacio grandissimo J.

Felicity ha detto...

mi piace tanto, complimenti!!

Anonimo ha detto...

meglio vivere o morire?
rob.

Maurone ha detto...

X Banda Bassotti: grazie, hai colto un po' la mia personalità, penso sempre un po' al presente e al passato, e qualche volta sogno il futuro...

X Jean: Le fotografie più belle sono quelle scattate dalle nostre emozioni.

X Felicity: grazie anche a te.

x Rob: mah... per adesso scelgo vivere :-)

tEmPhE ha detto...

"Ma se m’incroci, ti batte forte il cuore
diventa come il mio."
Lo sai :non ho saputo dire di no a due cuori che battevano tanto forte.
bella, bella, bella.
temphe